CLUB IL DRAGONE

Cerca

Vai ai contenuti

IL NUNCHAKU

SPAZIO CULTURALE

SEBBENE IL NUNCHAKU (BASTONE SNODATO A DUE SEZIONI) NON E' ALTRO CHE UN SEMPLICISSIMO ATTREZZO E' STUPEFACIENTE PENSARE ALLA POTENZA D'IMPATTO CHE RIESCE A SVILUPPARE, GRAZIE ALLA FORZA CENTRIFUGA DELLE ROTAZIONI. I MOVIMENTI BASE SONO ASSAI SEMPLICI, L'ARMA VIENE FATTA ROTEARE IMPUGNANDO CON UNA MANO UNA DELLE DUE PARTI CHE LA COMPONGONO, MA DI VITALE IMPORTANZA E' CHE AL SINGOLO MOVIMENTO SIA ASSOCIATO UN GIUSTO BILANCIAMENTO DI TUTTO IL CORPO NONCHE' UNA CORRETTA RESPIRAZIONE. NON E' DA MENO L'ECCEZIONALE VERSATILITA' DI QUEST'ARMA CHE PERMETTE FIGURE E CONCATENAMENTI DI TECNICHE A DIR POCO INFINITE, ESPRIMENDO A PIENO LA PAROLA ARTE MARZIALE (EFFICACIA E BELLEZZA ARTISTICA). MA PARLANDO DEL NUNCHAKU NON POSSIAMO NON RICORDARE CHE LE ORIGINI DI QUESTO MAGNIFICO ATTREZZO SONO DA ATTRIBUIRE AD UN'ARMA DELL'ANTICA CINA DENOMINATA NUNCHAKUN O SHAUNG CHIEH KUN(BASTONE A DUE PEZZI). MA NON SOLO, STORICI DEL SETTORE, RACCONTANO CHE IL PROTOTIPO DEL MODERNO NUNCHAKU,UN TEMPO, ERA A TRE SEZIONI E VENNE COPIATO DAL MORSO (ELEMENTO PER LA CONDUZIONE EQUINA) DEI CAVALLI DURANTE LA DINASTIA CINESE ZUI DEL SETTIMO SECOLO. L'ARMA SI STANDARDIZZO IN DUE BASTONI LUNGHI PIU' O MENO COME L'AVAMBRACCIO DI UN'UOMO MEDIO UNITI FRA LORO DA UNA SERIE DI ANELLI METALLICI(CATENA). NEGLI ANNI QUESTO ATTREZZO SI DIFFUSE ANCHE IN ALTRI PAESI FINO AD ARRIVARE IN GIAPPONE DOVE VENNE SOSTITUITA LA CATENA CON UNA COMBINAZIONE DI CORDE CHE RESERO L'ATTREZZO PIU' SEMPLICE DA UTILIZZARE E VENNE ACCORCIATO IL NOME ELIMINANDO LA N. AL GIORNO D'OGGI L'ARMA CINESE E' TROVABILE IN COMMERCIO IN SVARIATE COLORAZIONI E FORME MA IN GENERALE SI UTILIZZA IL SISTEMA CON CATENA A SETTE ANELLI E DUE CUSCINETTI, MENTRE LA VERSIONE GIAPPONESE DI SOLITO E' OTTAGONALE CON LEGATURA A TRE CODE. ANALIZZANDO LE DIFFERENZE SOTTOLINEAMO LA MINORE VELOCITA' DI ROTAZIONE (E MINORE POTENZA)PER IL SISTEMA CON CORDA E LA NON POSSIBILITA' DI PARARE LA SPADA PER OVVI MOTIVI, DI CONTRO IL SISTEMA A CATENA PUR AVENDO VANTAGGI PRESENTA MAGGIORI DIFFICOLTA' DI APPRENDIMENTO E DI SICURO ALLUNGA I TEMPI DI STUDIO PER RAGGIUNGERE UNA SUFFICIENTE PADRONANZA. IN FINE PER ENTRABI I SISTEMI UN UTILIZZO IN MANI ESPERTE FA SI CHE ALL'IMPATTO QUESTE ARMI SUPERINO I 200 Kg DI FORZA QUINDI SE PENSIAMO CHE PER ROMPERE UN'ARTICOLAZIONE COME IL GINOCCHIO OCCORRONO DAI 6 AI 10 Kg POSSIAMO DA SOLI TRARRE LE DOVUTE CONCLUSIONI, PERSONALMENTE INVITO TUTTI I LETTORI A RIFLETTERE ATTENTAMENTE SUI DANNI CHE SI POSSONO CAUSARE DA UN'UTILIZZO IMPROPRIO ED IRRESPONSABILE DEL NUNCHAKU.
Davide Piccolo




Torna ai contenuti | Torna al menu